ALIMENTAZIONE E BENESSERE ARTICOLI

Prevenire la caduta dei Capelli: i Rimedi

Prevenire la caduta dei capelli non è importante solo per una questione estetica.
L’aspetto dei  nostri capelli infatti rivela le condizioni di benessere  generale e può essere un termometro della carenza di minerali.
Vediamone alcuni.

Il silicio. Spesso trascurato  dai piu’ è invece molto importante per mantenere un aspetto integro e sano dei capelli, delle unghie e della pelle. In quest’ultima si deposita nello strato corneo e migliora la sua tonicità riducendone le rughe.  A livello tricologico il silicio aumenta considerevolmente la struttura e la forza dei capelli. Fonti di silicio sono: avena, orzo, spinaci, asparagi, lattuga, pomodoro, cavoli, fichi, fragole, cetrioli, tarassaco, pastinaca, rapanelli, semi di mostarda, olive, cipolle riso e orzo integrali. Ottimo il miglio. Verdura e frutta in genere, e crostacei ne sono altrettanto ricchi.

Altro minerale importantissimo è lo zolfo. Utilissimo per “scaldare” il corpo durante l’inverno diventa un alleato prezioso per migliorare il nutrimento e l’aspetto estetico degli annessi cutanei, inclusi i capelli. Le principali fonti di zolfo sono: cavoli, cavolfiori, cipolle, asparagi, carote, rafano, gamberetti e castagne.

Anche le vitamine del gruppo B sono molto importanti, con particolare riguardo alle vitamine B6, B9, B12. Esse sono in grado di contrastare innumerevoli processi ossidativi e infiammatori prevenendo non solo i capelli bianchi ma anche l’invecchiamento in generale. Le vitamine del gruppo sono molto utili anche per il sistema nervoso in caso di stanchezza e in caso di dolori ai nervi. La castagna, il lievito di birra, i semi di girasole, il germe di grano, il tonno, il fegato di vitello, i fagioli di soia, il salmone e l’avena ne sono importanti fonti.

Esistono poi alcuni olii essenziali che aiutano a migliorare le condizioni generali del cuoio capelluto per la loro azione revulsiva (migliorando cioè l’apporto di sangue al bulbo del capello). Tra essi ricordiamo il rosmarino, il timo, la lavanda, l’olio di ylang ylang e di limone. Molto utile anche l’olio di macadamia da usare come olio vettore (cioè da usare per diluire uno o piu’ degli oli sopraindicati).

In farmacia esistono prodotti specifici per le caratteristiche individuali di ognuno che posso essere utilizzati sia per uso interno che per uso esterno.

Vladimiro Colombi

Follow Me!