ALIMENTAZIONE E BENESSERE ARTICOLI

Nutrizione antiossidante: una filosofia. Il corpo diventa il tempio del nostro benessere e gli anni avanzano nel modo migliore.

Lo sviluppo di tutte le potenzialità del nostro organismo e la cura delle personali peculiarità ci garantisce di vivere attivamente e nel migliore dei modi in tutte le età della nostra esistenza. Spesso vediamo persone che, se anche giovani, appaiono più adulte rispetto alla loro età anagrafica e persone che invece, pur essendo più mature, presentano un dinamismo ed una capacità mnemonica invidiabile insieme ad un fisico in piena forma: questo non fa che dimostrarci l’esistenza di meccanismi che, se ben sfruttati, ci consentono di vivere il nostro benessere in modo pieno ed ottimale.
Trasformare i punti deboli in punti di forza è il primo passo importante in una corretta strategia antiaging.
I risultati e i miglioramenti regalati da alimenti ricchi in antiossidanti, ingredienti nutraceutici di qualità e una sana attività fisica si manifestano nella sensazione di benessere solo con il passare degli anni. Scelta la strategia antiaging ideale i risultati non mancano: il volto si riflette allo specchio luminoso, la forza fisica non manca, la freschezza mentale rispecchia una giovinezza d’altri tempi.
Gli strumenti per poter ottimizzare le nostre risorse e conservarle nel tempo si possono sintetizzare in poche parole: nutrizione sana, attività fisica ed equilibrio emotivo.

Parliamo di nutrizione sana e di ricette gustose e preziose compagne antiaging.
Il resveratrolo ad esempio, sostanza presente nella Vitis Vinifera e nel Polygonum Cuspidatum, è studiato per le sue proprietà sostenitrici l’attività neuronale. I polifenoli, come il resveratrolo, agiscono in diversi distretti controllando il fenomeno ossidativo generato dai radicali liberi soprattutto a livello cerebrale. La mente ha bisogno di un alleato e il resveratrolo può essere la giusta scelta.

Se poi si decide di stuzzicare l’appetito con qualcosa di sfizioso, ma che sia antiossidante non si può non citare il cioccolato. Esso è un alimento derivato dai semi dell’albero di cacao, ampiamente diffuso e consumato nel mondo intero.
Diversi studi dimostrano come l’assunzione di cioccolato, soprattutto extrafondente, stimoli il rilascio di endorfine, sostanze in grado di aumentare il buon umore e di controllare lo stress a livello cerebrale.
A tal proposito consigliamo una ricetta veloce, leggera e sfiziosa, proprio a base di cioccolato.

Barrette con bacche di goji e cioccolato (con estratto di rucola, mela, zenzero di accompagnamento)

Ingredienti (per 4 barrette):

50g di cereali integrali soffiati e in fiocchi
5g di farina di mandorle
20g di malto d’orzo
10g di granella di nocciole
15g di bacche di goji
20g di cioccolato extra fondente
5g di semi di sesamo
3g di lecitina di soia

Ingredienti (per 4 porzioni di estratto)

100g rucola
800g di mele
5g zenzero / 1 capsula di Fitozenzero della Solgar

Procedimento:

Amalgamare bene i cereali alla farina di mandorle, bacche di goji, granella di nocciole, semi di sesamo e lecitina di soia. Sciogliere a bagnomaria il cioccolato con il malto d’orzo. Versare il cioccolato fuso sui cereali e mescolare bene. Versare il composto su di uno stampo ricoperto da carta da forno e con un secondo foglio stendere l’impasto in modo omogeneo. Riporre in frigorifero e lasciare rapprendere. Una volta rappreso il composto e tagliare conferendo la forma desiderata alle barrette.

Altro ingrediente fondamentale nella dieta quotidiana è la Vitamina D. Pensare che la vitamina D sia semplicemente una vitamina utile per il metabolismo delle ossa è dir poco. La vitamina D è di sicuro necessaria per l’assorbimento e l’utilizzazione di fosforo e calcio: tale suo ruolo fisiologico la rende fondamentale per la crescita, lo sviluppo e il mantenimento delle ossa e dei denti nei bambini e negli adulti. Un aspetto unico della vitamina D è che si comporta come un regolatore e talvolta viene considerata tale, perché predilige organi come i reni, l’intestino, il cervello, il pancreas, la pelle e l’apparato riproduttivo. La vitamina D si è dimostrata possedere la proprietà di supportare le difese immunitarie: esistono considerevoli evidenze che la vitamina D abbia diversi effetti sulla funzione immunitaria e studi preliminari indicano che proprio la carenza in vitamina D possa essere correlata ad un incremento dell’incidenza di problematiche influenzali.
Un buon piatto arricchito in Vitamina D può essere il seguente.

Panzanella di verdure con tartare di branzino

Ingredienti (per 4 persone):

800g di filetto di branzino
Pane raffermo integrale
mezzo finocchio
1 carota
1 costola di sedano
1 cetriolo
1 cipollotto
1 peperone giallo e uno rosso
olio extravergine di oliva
Liquid vita D3 di Solgar
1 cucchiaio di senape di Digione
due cucchiai di aceto di vino bianco
6 foglie di salvia fresca
sale, pepe

Procedimento:

Privare della pelle i filetti di branzino eliminando con l’aiuto di una pinzetta le spine residue. Tagliare a cubetti il pesce e condire con olio, limone, sale e pepe e qualche goccia di Liquid Vita Oil.
Lavare e mondare tutte le verdure e tagliare anch’esse a cubetti della stessa dimensione della tartare di branzino.
Tagliare a fette il pane raffermo, tostare leggermente e tagliare a cubetti. Unirlo alle verdure e condire il tutto con olio. Sale, pepe e un cucchiaio di aceto. Conservare tutto in frigorifero sino al servizio.

Con l’aiuto di uno stampino, fare un primo strato di panzanella e sopra la tartare. Decorare con erbe aromatiche e qualche fiore.
Accompagnare con un’ emulsione ottenuta con cucchiaio di senape, sale, pepe, un cucchiaio di aceto, e circa 70g di olio a filo. Una volta emulsionati gli ingredienti, aggiungere le foglie di salvia tritate.

Non dimentichiamo un’altra spezia fondamentale dal potere antiossidante e dalle caratteristiche peculiari. La curcuma. La polvere gialla ricavata dal rizoma è ricca in curcuminoidi, studiati per la loro attività di controllo dei fenomeni infiammatori, la loro capacità di sostenere la funzionalità del fegato e di agevolare la secrezione dei Sali biliari. Contrastando lo stress ossidativo e l’infiammazione, l’organismo può trovare una rinnovata giovinezza. Una ricetta al profumo di curcuma è già pronta.

Burger di piattelle con bulgur e verdure

Ingredienti (per 4 porzioni):
200g piattelle canavesane di Cortereggio
60gr di bulgur
20g di pangrattato
una cipolla rossa
un peperone rosso
un peperone giallo
una carota
una zucchina
un cucchiaio di salsa di soia
un cucchiaino di curry / 1 capsula di Fitocurcuma Solgar e due macinate di pepe nero
100g di spinacino fresco
un cucchiaio di mandorle a lamelle
Olio extravergine di oliva
sale
pepe

Procedimento:
Cuocere il bulgur. Schiacciare i fagioli cotti e scolati, unire il bulgur ben scolato e amalgamare aggiungendo il pangrattato necessario per ottenere un composto piuttosto solido (circa 20g).

Formare delle polpette, schiacciarle e passarle nel pangrattato. Riscaldare in padella antiaderente 3 minuti per lato.

Accompagnare con un’insalatina di spinacino e mandorle condita con olio sale, pepe e con le verdure tagliate a losanghe sottili e marinate con olio, salsa di soia e pepe.

Per completare il menù antiossidante non dimentichiamo il potere del Selenio e dello Zinco come oligoelementi che aiutano il sistema enzimatico dell’organismo. Il selenio è un elemento nutritivo componente di un enzima antiossidante cellulare, la glutatione perossidasi. Lo zinco invece sostiene il sistema immunitario, rinforzando gli anticorpi di barriera.

A tal proposito consigliamo frutta e verdura a volontà, magari servite come nel piatto precedente.

Non manca però nei nostri consigli antiossidanti, l’ultima ricetta, al profumo di ciliegie e cioccolato.

Cheesecake di ciliegie al bicchiere

Ingredienti (per 2 porzioni):

per la base:
30g di miglio soffiato
10g di cioccolato extrafondente

per la cheesecake:
100 g di ricotta di capra
125 g di yogurt greco
1 cucchiaio di miele di acacia
100 g di bevanda di soia
1 cucchiaino da caffè di agar agar

per la gelatina di ciliegie:
300 g di ciliegie snocciolate
2 datteri
1 cucchiaino di succo di limone
1 cucchiaino da caffè di agar agar

Procedimento:
Sciogliere a bagnomaria il cioccolato e versare il miglio soffiato, amalgamare e dividere il composto sul fondo dei due bicchieri, compattare con un cucchiaino e mettere in frigo.
Per la crema, mescolare con una frusta la ricotta con lo yogurt il miele, amalgamare. In un pentolino, mescolare l’agar-agar con la bevanda e raggiunto il bollore, spegnere il fuoco.
Versare la bevanda con l’agar-agar nel composto di ricotta e yogurt e amalgamare bene con la frusta. Lasciare intiepidire e versate sulla base di miglio ormai indurita. Mettere in frigorifero fino al rassodamento.
Per la gelatina di ciliegie, frullare con il frullatore a immersione la polpa delle ciliegie, i due datteri snocciolati e il succo di limone. In una casseruola antiaderente, versare il frullato di ciliegie un po’ alla volta e cuocere mescolando continuamente per 5 minuti circa. Fare intiepidire e versare nelle coppette di cheesecake. Raffreddare del tutto coprire e rimettere in frigorifero fino a rassodamento.

Prima di servire decorare con ciliegie fresche.

Follow Me!