ALIMENTAZIONE E BENESSERE ARTICOLI

Fieno greco, la pianta per curare il diabete

Gli studi hanno dimostrato che questa pianta possiede la proprietà di ridurre rapidamente il tasso di zuccheri nel sangue.
È utilizzato per preparare la paratha, un pane indiano che assomiglia a una piadina, ed è incluso in alcuni tipi di curry. Stiamo parlando del fieno greco, una pianta che deve il suo nome al fatto che nell’antichità era utilizzata per alimentare il bestiame. Questo alimento è particolarmente indicato per i diabetici: vari studi hanno dimostrato che questa pianta possiede la proprietà di ridurre rapidamente il tasso di zuccheri nel sangue. Ma le sue proprietà non finiscono qui:

L’estratto di semi di fieno greco vanta proprietà ricostituenti e stimolanti che lo rendono indicato in caso di denutrizione, anemia, gracilità infantile, convalescenza e allattamento (le sue proprietà emmenagoghe erano già note ai tempi degli antichi egizi).

Tutte queste proprietà sono legate alla buona presenza di sali minerali (ferro, manganese, rame, magnesio) e vitamine (B6, tiamina e riboflavina), oli vegetali, fosfati organici, grassi e proteine. Queste ultime, pur avendo un discreto valore biologico, sono associate a fattori antinutrizionali, presenti un po’ in tutte le fonti proteiche vegetali. Si tratta di sostanze che limitano l’azione degli enzimi digestivi, abbassando il valore nutrizionale del prodotto. La loro azione viene ridotta notevolmente dalla cottura degli alimenti che le contengono.
Da segnalare, inoltre, l’effetto stimolatorio sull’escrezione degli acidi biliari che – probabilmente ascrivibile alle saponine – facilita l’eliminazione del colesterolo in eccesso dall’organismo“.
Questo alimento potrebbe anche avere un effetto positivo sulla prevenzione del cancro al colon e alla mammella (spiegabile sempre grazie all’abbondante presenza di fibra).

Se non sapete come prepararlo potete trovare di seguito la ricetta dell’Insalatina al fieno greco.

fieno

Ingredienti per l’insalata (per 2 persone):

1/2 cespo di insalata verde tenera;
1 finocchio piccolo;
1 bicchiere di germogli di fieno greco;
1 pera matura ma soda;
1 generosa manciata di uvetta reidratata;
6 noci;
aceto balsamico alla pera.

Ingredienti per i bastoncini:
100g di farina per polenta integrale istantanea;
1 cucchiaio di farina di grano saraceno;
400g di erbette fresche;
sale;
pepe;
noce moscata.

Procedimento:

Lessare le erbette e strizzarle bene conservando l’acqua.
Portare a ebollizione l’acqua delle erbette ed aggiungerne fino a 350g e cuocervi la polenta con la farina di grano saraceno.
Dopo qualche minuto aggiungere le erbette tritate, sale, pepe e noce moscata a piacere.
Deve essere molto soda.
Ungere leggermente una teglia rettangolare e disporvi il composto alto circa 1 cm, porre a raffreddare il frigo o in freezer.
Capovolgere la polenta su un tagliere e ricavarne tanti bastoncini rettangolari da impanare nella farina di mais.
Cuocere fino a doratura (circa 15′) in forno caldo o, per i più golosi, friggere in padella.
Nel frattempo preparare l’insalata, tagliando il finocchio a sottili listarelle e la pera a tocchetti e aggiungendo tutto il resto.

Fonte: http://www.lafucina.it/2015/01/22/curare-il-diabete/

Follow Me!