ALIMENTAZIONE E BENESSERE ARTICOLI

Curry, la spezia dalle proprietà antitumorali

Curry, la spezia dalle proprietà antitumorali

Il curry è una spezia, o meglio un insieme di spezie, che non può mancare in cucina. Perché oltre a dare un sapore esotico e ai nostri piatti è in grado di aiutarci a combattere varie malattie e porta numerosi benefici al nostro organismo. I benefici del curry sono dovuti alla presenza dellacurcumina, la principale componente della curcuma, che è la spezia che dà il colore al curry. Gli altri ingredienti del curry possono essere cardamomo, zenzero, coriandolo, cumino, pepe nero, noce moscata, chiodi di garofano, fieno greco, cannella, zafferano e peperoncino. Il curry fa bene al nostro apparato digestivo ed è utile per disinfettare l’intestino. Inoltre questo mix di spezie aiuta a regolare il metabolismo e a bruciare i grassi. Ma le sue proprietà non finiscono qui infatti il curry svolge anche un’azione antinfiammatoria e antiossidante.

Le proprietà antitumorali del curry

Oltre ad avere tutti questi effetti benefici sulla nostra salute, il curry possiede anche delle proprietà antitumorali, grazie alla presenza della già citata curcumina. Leggiamo su Greenme.it:

Altri studi dimostrano che la curcuma contenuta nel curry previene il diabete di tipo 2 nelle persone più a rischio e che il curcumino abbia efficaci proprietà antitumorali. Secondo recenti studi condotti da Karen Knudsen della Thomas Jefferson University, il curcumino agirebbe stimolando la reazione ai farmaci da parte di quelle cellule tumorali resistenti alle terapie“.

Questa spezia ci aiuta anche a combattere malattie come l’alzheimer

Non solo, ma l’azione antiossidante del curry è stata confermata anche contro malattie neurodegenerative (come l’Alzheimer) e lo stress ossidativo in un’indagine del Professor Giovanni Scapagnini del CNR Catania, di Claudia Colombrita e Vittorio Calabrese dell’Università di Catania e Alessia Pascale dell’Università di Pavia, nell’ambito di alcuni studi condotti in collaborazione con Michael L. Schwartzman e Nader G. Abraham del New York Medical College“.

E a combattere le malattie cardiache:

La stessa azione antinfiammatoria e antiossidante del curry sarebbe efficace anche perridurre il rischio di subire un attacco cardiaco. Secondo uno studio pubblicato sull’American Journal of Cardiology da Wanwarang Wongcharoen e colleghi della Chiang Mai University, in Tailandia, le persone che assumono curcumina hanno ben il 65% in meno di probabilità di avere un infarto“.

Fonte: http://www.lafucina.it/2014/12/17/curry/

Follow Me!