Showing 11 Result(s)
ARTICOLI FITOTERAPIA

MELOGRANO (Punica granatum Pomegranate)

In mezzo a una tavola imbandita per il Natale non può mancare un cesto con delle arance, frutto invernale per eccellenza, che porta con sé il calore del sole, raffigurando speranza e splendore e qualche melograno, frutto che rappresenta la rigenerazione della natura.

ARTICOLI FITOTERAPIA FLORITERAPIA

CASTANEA SATIVA

Il Castagno è un albero imponente, raggiunge i 30 metri d’altezza, lo troviamo nelle zone collinari, nei terreni acidi, ricchi di silicio, dell’Europa Mediterranea, in cui, originario dell’Iran, si è acclimatato. Quest’albero cresce molto lentamente: comincia a dare i frutti a 25-30 anni, raggiunge la sua maturità solo dopo 100-150 anni ma può vivere più di mille anni!
Le lunghe foglie del castagno sono lanceolate e dentellate lungo il margine; i fiori gialli, emananti un caldo odor di pane, sono raccolti in amenti e si trasformano nei frutti ricci spinosi al cui interno sono racchiusi da 1 a 3 acheni, le castagne, di forma globosa.
La storia racconta che Nea, una delle ninfe di Diana, pesantemente corteggiata dal testosteronico Giove, preferì suicidarsi piuttosto che cedere alle sue brame. Giunone, colpita da tale episodio, trasformò le sue spoglie in un albero maestoso i cui frutti tuttavia erano protetti da spilli acuminati, che avrebbero prodotto seri problemi al suo fedifrago marito.
Il castagno contiene: tannini (acido gallico ed ellagico); flavonoidi (quercitina..); triterpeni (acido ursolico..); vitamina C, B1, B5; fosforo, ferro, calcio e magnesio; oligoelementi zinco, rame e manganese.

ARTICOLI FITOTERAPIA FLORITERAPIA INTEGRATORI MEDICINA INTEGRATIVA

SUPPORTO TIREODEO CON GEMMO THYRO

Il problema delle patologie tiroidee è oggi sempre più pressante e diffuso, ne sono affetti oltre il 10% degli italiani, percentuali analoghe a quelle del diabete II. Tali patologie affliggono 10 volte di più il sesso femminile rispetto al maschile, poiché gli estrogeni favoriscono quell’autoaggressività immunologica che è la causa più frequente del problema, ovvero la tiroidite.

ALIMENTAZIONE E BENESSERE ARTICOLI FITOTERAPIA

Equiseto (Coda Cavallina)

É tra gli organismi più antichi della terra, è una pteridofita nativa dell’Europa, ma anche del nord America, del nord Africa e del nord Asia. L’appellativo “arvense” denota la sua presenza in zone campestri, ed effettivamente non è infrequente trovarlo su terreni incolti umidi o lungo i fossati; ma anche lungo le scarpate, ambienti ruderali, e terreni sabbiosi e argillosi.
L’Equistetum arvense è una pianta perenne, a rizoma sottile, priva di foglie e ben sviluppato con cauli fertili e sterili sempreverdi, interrotti a distanza regolare da nodi scuri. I cauli fertili sono visibili da marzo a settembre, sono di piccole dimensioni, bruno-rosati e privi di clorofilla. Alla sommità di ogni caule si trova una formazione gialliccia fatta di sporangi. I cauli fertili muoiono dopo la maturazione delle spore e durante l’estate si sviluppano i cauli sterili che hanno funzione fotosintetica, sono di colore verde scuro e portano in corrispondenza dei nodi dei verticilli di rametti. Come tutti gli equiseti può diventare infestante.
La droga è costituita dai cauli sterili raccolti nel periodo estivo e ben seccati.

ARTICOLI FITOTERAPIA

Germogli alfa alfa

I germogli altro non sono che semi i quali, innaffiati per alcuni giorni dopo un breve ammollo, danno luogo, appunto per germinazione, ad una pianta completa di radici, fusto e foglie, che racchiude in se tutte le proprietà dell’embrionale seme, …

ARTICOLI FITOTERAPIA

Il Selenio nella prevenzione del Cancro

Il territorio italiano sembra essere particolarmente povero di selenio, un minerale molto importante nella prevenzione delle malattie tumorali. In uno studio oramai datato (si parla di qualche anno addietro), il selenio ha mostrato una importante azione protettiva dai tumori della …

ARTICOLI FITOTERAPIA

La Withania somnifera

La Withania somnifera è una pianta straordinaria dotata di proprietà e virtù particolari. Molto poco nota in Italia riassume in sé una quantità di eccezionali principi attivi utilissimi per proteggere il nostro organismo dall’invecchiamento da alcune malattie neurodegenerative. Naturessere da …

ARTICOLI FITOTERAPIA

Il Ginseng per la memoria?

Da uno studio Coreano effettuato presso il Dipartimento di Scienze e Tecnologie alimentari dell’Università di Chungnam, è emerso che la sommistrazione di Ginseng (Panax Ginseng) per un periodo di tre mesi alle cavie sottoposte allo studio ha migliorato alcuni parametri …